Ottimizzazione SEO: 3 tipologie che devi assolutamente conoscere

    ottimizzazione SEO

    Quando si parla di ottimizzazione SEO, siamo spesso portati a pensare al lavoro tecnico compiuto sulle pagine, che consente di dirigere traffico al sito web e di ottenere un buon posizionamento a livello della SERP, grazie all’inserimento strategico delle parole chiave.

    Nonostante questo sia decisamente l’aspetto più corposo dell’ottimizzazione SEO, quello cioè imprescindibile e di cui non si può non tener conto, se hai bisogno di indirizzare più traffico possibile al sito web, dovrai ricorrere a vari livelli di ottimizzazione.

    Esistono infatti differenti tipologie di SEO, che andremo ad analizzare nel dettaglio:

    • local SEO
    • national e international SEO
    • SEO per eCommerce

    Ottimizzazione SEO: Local SEO per le imprese locali

    La prima tipologia di ottimizzazione SEO che analizzeremo è quella che viene definita come local SEO, o Search Engine Optimization locale: si tratta di quel ramo dell’ottimizzazione SEO che riguarda azioni e strategie atte a migliorare la tua visibilità sui motori di ricerca quando le persone vicine alla sede fisica eseguono una ricerca, o quando una ricerca include una posizione specifica.

    Si tratta dunque di una di quelle campagne SEO che sono fondamentali per il successo delle attività locali.

    La local SEO è infatti un processo di ottimizzazione che permette ai proprietari di imprese locali e ai professionisti di farsi trovare sul territorio quando un utente vicino all’attività stessa utilizza una query di ricerca specifica per località.

    Google, così come gli altri motori di ricerca, utilizza la posizione degli utenti per determinare quali risultati mostrare. La pratica del Local SEO include dunque l'ottimizzazione del sito web dell'azienda per le query di ricerca locale, nonché l'ottimizzazione della pagina Google My Business dell'azienda.

    Google My Business è uno strumento gratuito messo a disposizione da Google per le aziende, che consente loro di gestire la propria presenza online su Google, sia tra i risultati di ricerca che su Maps. Tramite la creazione di un account Google My Business, è possibile inserire le informazioni dell’attività, per permettere ai clienti di trovarne la sede fisica.

    National vs International SEO

    Tra i diversi aspetti dell’ottimizzazione SEO, non possiamo poi dimenticare di citare la national SEO e l’international SEO, due differenti tipologie di campagne SEO che dipendono dagli obiettivi aziendali.

    La national SEO riguarda il posizionamento di un sito web in territorio nazionale: si tratta cioè di una di quelle campagne SEO che rappresentano un investimento a lungo termine e che possono fare la differenza per distinguere l’attività da quelle della concorrenza.

    Per certi versi simile alla local SEO, la national SEO si concentra sul posizionamento per termini di parole chiave generiche, piuttosto che sul posizionamento per termini geografici specifici, puntando quindi alla visibilità a livello nazionale.

    L’international SEO, al contrario, è quel ramo dell’ottimizzazione SEO di un sito web che permette ai motori di ricerca di identificare in quali Paesi desideri che il tuo sito web aziendale venga mostrato.

    Utilizzando elementi quali il targeting geografico, i tag hreflang (ossia dei frammenti di codice utilizzati su siti web con contenuti in più lingue) e altri segnali di localizzazione, puoi indirizzare i tuoi contenuti a utenti localizzati in ogni parte del globo, a seconda delle tue particolari esigenze.

    SEO per eCommerce

    Infine, anche la SEO per eCommerce merita una menzione, in quanto si tratta di una branca dell’ottimizzazione SEO fondamentale per la riuscita di un eCommerce di successo, ma estremamente complessa.

    Quando c’è bisogno di ottimizzare un eCommerce seguendo le regole della Search Engine Optimization, infatti, si ha a che fare con moltissime pagine.

    La SEO per eCommerce, se compiuta a dovere, deve ottimizzare non solo la home, ma anche ognuna delle pagine prodotto del negozio online per le parole chiave pertinenti; anche i singoli elementi (immagini, video e altri elementi multimediali) vanno ottimizzati correttamente.

    È dunque chiaro che è molto più difficile promuovere un sito di eCommerce tramite campagne SEO rispetto ad un semplice sito web aziendale; eppure, l’ottimizzazione SEO per eCommerce aumenta di gran lunga le probabilità di successo e la possibilità che i motori di ricerca mostrino il sito in alto in SERP.

    E un miglior posizionamento coincide spesso con un maggior numero di vendite.

    Bene, adesso che conosci queste tre differenti tipologie di ottimizzazione SEO, sfruttale al meglio per il successo del tuo sito web aziendale!

    Se vuoi approfondire le tue conoscenze sull’ottimizzazione, ti consigliamo di leggere anche il nostro articolo su SEO e SEM: cosa sono e quali sono le differenze tra loro.

    Copyright © 2019 Gruppo DiGi - Venduto e distribuito da PPM3

    Privacy Policy Cookie Policy

    Articoli Seo