Articoli SEO: quanto devono essere lunghi? Perché è importante?

articoli SEO

Quando parliamo di articoli SEO, spesso ci si concentra sulla sua ottimizzazione tecnica, ma c’è una domanda fondamentale che ogni copywriter dovrebbe farsi: quanto devono essere lunghi gli articoli SEO?

Sono molti gli esperti SEO che insistono sul fatto che la lunghezza dell’articolo non sia un fattore di ranking e che, dunque, il numero di parole di un articolo non abbia influenza sul posizionamento.

Eppure, questa affermazione non è del tutto corretta.

È vero, infatti, che la lunghezza degli articoli SEO non è un fattore di ranking, ma è anche vero che, grazie ad un articolo lungo e dettagliato, è più facile ottenere un migliore posizionamento in SERP.

Cerchiamo di capire il perché.

L’importanza dei contenuti longform

In base alla lunghezza, gli articoli SEO si suddividono in due tipologie:

  1. contenuti shortform, ovvero post più brevi e sintetici
  2. contenuti longform, cioè quei contenuti web più dettagliati e specializzati

Per quanto riguarda il numero esatto di parole per stabilire se un articolo SEO può essere definito un contenuto shortform o longform, purtroppo non c’è accordo tra gli esperti. Ad ogni modo, un articolo con un numero di parole pari almeno a 1.000 può essere considerato come contenuto longform.

Quando si gestisce un sito web o si scrive per un blog, sarebbe meglio dedicarsi alla produzione di contenuti longform. La ragione è semplice: negli anni, molti studi sulle SERP hanno dimostrato che tutti i risultati che si classificano tra i primi posti dei risultati di ricerca sono generalmente dei contenuti longform, con un numero di parole anche superiore a 2.000.

Il fatto che un numero di parole maggiore coincida con un miglior ranking, però, non deve trarre in inganno: ribadiamo infatti che la lunghezza dei contenuti non è un fattore di ranking, né di Google, né degli altri motori di ricerca.

Articoli SEO più lunghi, maggior tempo di permanenza

Perché, dunque, la lunghezza del contenuto SEO incide positivamente sul posizionamento in SERP?

Una delle motivazioni che giustificano un migliore posizionamento dei contenuti longform è legata al tempo di permanenza, un fattore di ranking che i motori di ricerca sfruttano per generare le classifiche della SERP.

Il tempo di permanenza è il tempo che l’utente medio passa su un determinato articolo SEO; chiaramente, più lungo (e interessante) sarà il contenuto che l’utente sta leggendo, maggiore sarà il tempo di permanenza sugli articoli SEO.

E, per i motori di ricerca, il tempo passato dagli utenti su una pagina web è indice del suo valore: Google tenderà quindi a premiare quegli articoli SEO il cui tempo di permanenza è più lungo rispetto a quello degli altri contenuti.

Il profilo backlink dei contenuti longform

È inoltre comprovato che i contenuti longform abbiano un migliore profilo backlink: generalmente, articoli SEO con un elevato numero di parole riceveranno molti backlink.

Questo perché contenuti del genere sono di solito abbastanza completi e accurati: forniscono cioè valore, danno agli utenti le risposte che stavano cercando, donano una panoramica completa su un determinato argomento.

Per tali ragioni, articoli SEO con tutte queste caratteristiche riceveranno spontaneamente molti backlink.

Essendo poi il numero di backlink uno dei fattori di ranking dei motori di ricerca, è ovvio che il posizionamento in SERP migliorerà di conseguenza.

RankBrain e lunghezza degli articoli

Un ultimo fattore che influenza il posizionamento dei contenuti longform è RankBrain, che è fattore di ranking di uno dei motori di ricerca più utilizzati, ossia Google.

RankBrain è un algoritmo che, tramite un sistema di autoapprendimento basato sull’AI, permette a Google di stabilire l’esatto intento di ricerca degli utenti. Se un contenuto longform soddisfa un utente, Google lo ricorderà grazie all’algoritmo, posizionandolo quindi più in alto in SERP durante le successive ricerche per la medesima keyword.

Bene, adesso sai quanto deve essere lungo un articolo e perché la lunghezza del contenuto gioca un ruolo fondamentale nel posizionamento. Se vuoi qualche dritta per ottimizzare al meglio i tuoi contenuti, puoi leggere il nostro articolo che spiega come ottimizzare articoli SEO.

Copyright © 2019 Gruppo DiGi - Venduto e distribuito da PPM3

Privacy Policy Cookie Policy

Articoli Seo