Keyword Research: come funziona la ricerca parole chiave?

    Keyword

    Quando si tratta di SEO on-page, la ricerca delle keyword è il primo passo per l’ottimizzazione SEO e dovrebbe essere una priorità per chi ha intenzione di dedicarsi ad un sito web.

    Sia che si tratti di un sito web aziendale che di un blog personale, infatti, l’obiettivo di chi pubblica contenuti online è sempre lo stesso: farsi leggere da molte persone, occupando i primi posti della SERP grazie ai motori di ricerca.

    E, perché ciò accada, hai bisogno di una Keyword Research.

    Ogni volta che un utente effettua una ricerca sul web, utilizza parole chiave o query di ricerca: compito della Keyword Research è trovare la parola chiave giusta che permetta di indirizzare traffico qualificato al sito web.

    Scopriamo nel dettaglio cos’è la ricerca keyword, quali sono le differenti tipologie di parola chiave che puoi utilizzare per il tuo sito e come utilizzare i keywords tool.

    Che cos’è la Keyword Research

    Possiamo definire la Keyword Research, spesso resa in italiano come ricerca parole chiave, come la base dell’ottimizzazione SEO: si tratta delle attività preliminari che vengono svolte per ottenere un elenco di parole chiave significative per l’attività o per il sito web.

    La ricerca di parole chiave strategiche da utilizzare per i contenuti del sito web è il modo migliore per creare un sito che soddisfi sia gli utenti che i motori di ricerca.

    La scelta di una parola chiave piuttosto che un’altra dipende dal proprio pubblico di riferimento: la Keyword Research è, infatti, uno degli strumenti migliori per riuscire ad entrare in contatto col proprio pubblico, oltre che un modo per mostrare ai motori di ricerca che il tuo sito merita di stare ai primi posti della SERP.

    Per garantire la crescita del traffico di un sito web aziendale tramite l’ottimizzazione SEO, hai bisogno innanzitutto di capire chi sono i potenziali clienti e quali sono i loro obiettivi. Solo in questo modo sarai in grado di comprenderne l’intento di ricerca.

    Di cosa si tratta?

    Con intento di ricerca intendiamo le motivazioni alla base della query che il ricercatore digita sui motori di ricerca. Rappresenta l'obiettivo che l’utente sta cercando di raggiungere. Riuscire a carpire l’intento di ricerca è il primo, cruciale passo nel processo di ricerca delle parole chiave, che ti consentirà di creare contenuti migliori.

    Se infatti non conosci le keyword utilizzate dal tuo pubblico per effettuare le proprie ricerche, correrai il rischio di cercare di posizionarti per una parola chiave che il tuo pubblico non ricerca. Questa mancata corrispondenza tra parole utilizzate sul sito e query ricercate coinciderà con il fatto che nessuno troverà il tuo sito.

    Parole chiave a coda lunga o short tail?

    Quando si parla di ricerca parole chiave, non possiamo non accennare alla differenza tra una parola chiave short tail e le parole chiave a coda lunga.

    Le parole chiave a coda corta sono quelle keyword composte da una o due parole al massimo; si tratta di termini molto generici che, per tale motivo, hanno un volume di ricerca molto elevato. È chiaro che un volume elevato corrisponde ad una maggior competizione; se però ci si posiziona in SERP per una short tail keyword, il traffico organico al sito sarà elevatissimo.

    Per contro, le keyword a coda lunga sono quelle parole chiave composte da tre a cinque (o più) parole; a differenza delle short tail keyword, la parola chiave a coda lunga è molto specifica: sicuramente non avrà un ampio volume di ricerca, ma riuscirà ad indirizzare al sito un traffico estremamente specifico.

    Purtroppo, molto spesso, si tende erroneamente a pensare che sia più opportuno posizionarsi per una parola chiave short tail, rispetto alle long tail keyword. In realtà il tipo di parola chiave da utilizzare per la propria strategia di ottimizzazione SEO dipende dalla tipologia di traffico che si desidera indirizzare al proprio sito.

    Sia che si decida di sfruttare le parole a coda lunga che quelle short tail, è bene verificare il volume di ricerca mensile delle parole chiave tramite uno o più keywords tool, strumenti SEO che consentono non solo di individuare le parole chiave giuste, ma anche di trovare quelle correlate.

    Se vuoi saperne di più sull’ottimizzazione, leggi il nostro articolo sulla Search Engine Advertising!

    Copyright © 2019 Gruppo DiGi - Venduto e distribuito da PPM3

    Privacy Policy Cookie Policy

    Articoli Seo