Come ottimizzare un sito web: l’ottimizzazione SEO per siti web

    ottimizzazione seo

    Se vuoi raggiungere la prima pagina Google, devi sapere come ottimizzare un sito web; ma cosa si intende esattamente quando parliamo di ottimizzazione SEO per siti web

    L’ottimizzazione seo per motori di ricerca è quel processo che, con l’ausilio di strategie avanzate e tools specifici, permette di migliorare le prestazioni di un sito in ottica SEO (Search Engine Optimization), indirizzandovi in questo modo più traffico, e ottenendo di conseguenza più conversioni.

    L’ottimizzazione SEO rende il sito performante e ne migliora il posizionamento in SERP, ovvero la pagina dei risultati che il motore di ricerca restituisce agli utenti quando effettuano una ricerca per determinate parole chiave.

    Questo è il motivo per cui l’ottimizzazione seo per motori di ricerca è tanto importante: la SEO consente agli utenti di trovarti nel momento esatto in cui stanno cercando la soluzione ai loro problemi. Se riesci a padroneggiare al meglio l'ottimizzazione per i motori di ricerca, insomma, potrai generare traffico mirato di utenti interessati ai tuoi contenuti.

    Tuttavia, una corretta ottimizzazione non può trascurare l’usabilità per gli utenti: non puoi ottimizzare un sito web solamente lato SEO, ma devi anche renderlo intuitivo e semplice da navigare.

    Scopriamo quindi come ottimizzare un sito web nella pratica.

    Ottimizzazione seo: la SEO tecnica

    L’ottimizzazione SEO per siti web (o ottimizzazione per motori di ricerca) è il primo step per un corretto posizionamento del tuo sito tra i risultati di ricerca.

    Innanzitutto, ricorda che la sitemap xml del tuo sito va inviata tramite Google Search Console: uno strumento gratuito messo a disposizione da Google, che permette ai bot di scansionare e indicizzare il tuo sito, ma anche di rilevare eventuali errori da risolvere e la presenza di contenuti duplicati.

    Prima di inviare la tua sitemap, assicurati che Title, Meta Description e URL di tutte le pagine che compongono il tuo sito siano correttamente ottimizzati e che contengano le parole chiave per le quali vuoi posizionarti.

    Oltre all'ottimizzazione seo, anche l’ottimizzazione dei file multimediali contenuti nelle tue pagine va curata nei minimi dettagli, in quanto i motori di ricerca premiano i contenuti con foto, video e media correttamente ottimizzati.

    Un ultimo aspetto tecnico da tenere in considerazione è quello della link building: Google tende infatti a premiare tutti quei siti che hanno un elevato numero di link in ingresso, posizionando in alto tra i risultati di ricerca quelli che hanno un nutrito numero di backlinks.

    Come ottimizzare un sito web lato utente

    Una volta curata l’ottimizzazione seo per motori di ricerca, bisogna chiedersi come ottimizzare un sito web per renderlo fruibile agli utenti.

    Anche se riuscirai ad ottenere la prima pagina Google, un sito realmente performante dovrà anche essere facile da usare e di valore per i tuoi visitatori.

    Mantenere i tuoi visitatori all’interno del tuo sito per un periodo di tempo relativamente lungo ha una doppia utilità: da un lato aumenterà le conversioni e la fidelizzazione degli utenti verso il tuo sito, dall’altro permette a Google di capire che gli utenti hanno trovato sul tuo sito quello che stavano cercando; in questo modo verrai ulteriormente premiato e, molto probabilmente, Google migliorerà il tuo ranking.

    Un sito web con scarse prestazioni, lento e con errori, impedirà ai visitatori di navigare correttamente; il rischio è che gli utenti lo abbandonino senza compiere le azioni da te desiderate: tutto questo coinciderà con un’elevata frequenza di rimbalzo, e il tuo sito potrebbe essere penalizzato dai motori di ricerca, oltre che dagli utenti che non torneranno più a visitarlo.

    Ottimizzazione seo: come migliorare l’esperienza dell’utente?

    Prima di tutto, occorre realizzare dei contenuti fruibili anche da dispositivi mobili, dato che oggi la stragrande maggioranza delle ricerche avviene da dispositivi quali smartphone e tablet.

    Va poi curata la velocità del sito. In che modo? Usando contenuti multimediali compressi, evitando i redirect eccessivi, attuando la minificazione dei codici Javascript, HTML e CSS.

    Fondamentale, infine, che i contenuti siano di valore: gli utenti cercano una soluzione ai loro problemi, il compito di un sito è quello di fornirgliela. Assicurati dunque che il tuo contenuto sia ricco, unico e ben scritto.

    Hai già letto la nostra Guida SEO per principianti? Ti consigliamo di darle un’occhiata!

    Copyright © 2019 Gruppo DiGi - Venduto e distribuito da PPM3

    Privacy Policy Cookie Policy

    Articoli Seo